Crea sito

Indicatori classici nel forex

come usare le bande di boillenger e il macd...

BOILLENGER BANDS

Le bande di boillenger sono utilizzate per misurare la volatilità del mercato. Questo strumento ci dice principalmente quando il mercato è tranquillo o quando c'è movimento. Quando è tranquillo le linee sono vicine mentre quando c'è movimento si espandono.

The bollinger bounce

La prima cosa che bisogna sapere sul bollinger bands è che il prezzo tende sempre a tornare in mezzo alla banda. Nell'immagine sopra quindi il prezzo dovrebbe scendere per portarsi al centro.

Da questa immagine si vede che le previsioni erano corrette. Il motivo tecnico di questo è che le linee superiori e inferiori fungono in pratica da mini resistenze e mini supporti. Più lungo è il periodo in cui vi trovate, più questi livelli di resistenza e supporto diventano forti. Questa strategia è usata particolarmente quando il mercato è incerto e non c'è un trend ben definito.

Adesso vediamo come utilizzarle nel caso di un trend definito.

Boillinger Squeeze

Quando le linee si avvicinano come in figura è un segnale che qualcosa sta per cambiare. Se le candele attraversano la linea superiore si avrà probabilmente l'inizio di un trend positivo mentre se attraversano quella inferiore il contrario. Nell'immagine potete vedere che le linee formano una banda stretta per un lungo periodo e poi una candela rompe la linea superiore, si può prevedere quindi l'inizio di un trend long.

Nell'immagine si vede che accade proprio quello che ci si aspettava. Questo è un tipico esempio di come lavora una boillenger squeeze ed è utile per intercettare un movimento più presto possibile. Situazioni come questa non si verificano tutti i giorni, ma si possono incontrare generalmente poche volte la settimana se si guarda alla 15 min chart.

Queste sono le due strategie più usate per le boillenger bands anche se ne esistono delle altre.

MACD (Moving Average Convergence Divergence)

Questo strumento utilizza delle medie mobili per individuare dei nuovi trend.

Nelle impostazioni del MACD ci sono solitamente 3 numeri che si possono modificare. Il primo numero indica il numero di periodi utilizzati per calcolare la più veloce delle medie mobili, il secondo indica i periodi di quella più lenta e il terzo è il numero di barre che vengono usate per calcolare la media mobile delle differenze tra le precedenti 2 medie mobili. In genere viene impostao come default su 12,26,9. Nella figura il 12 sta il nove è il parametro che indica le barre blu mentre la linea verde è la media mobile della differenza tra 12 e 26 e quella rossa disegna invece la media della precedente MACD.

Le barre blu rappresentano la differenza tra la media mobile veloce e quella lenta, come si può vedere dai grafici più queste linee si allontanano, più le barre blu si ingrandiscono e viceversa. Ma passiamo a come interpretare il MACD.

MACD Crossover

Essendoci 2 linee che reagiscono in maniera differente alle variazioni è chiaro che quella verde sarà la più veloce a modificare l'andamento. Quando siamo in presenza di un nuovo trend la linea verde reagirà più velocemente e potrebbe incrociare (crossover) la linea rossa. Qaundo questo avviene e la linea verde inizia ad allontanarsi o muoversi lontano da quella rossa abbiamo il segnale che un nuovo trend si è formato.

Dal grafico potete vedere che quando la linea verde attraversa in basso quella rossa viene identificato un trend negativo. Quando queste due si incrociano potete vedere che temporaneamente le linee blu spariscono dato che la differenza tra le due medie è 0. Quando ha inizio il down-trend e linee cominciano a divergere velocemente , le barre blu si ingrandiscono e questo è un buon indicatore per un trend forte.

C'è un aspetto negativo nel MACD, quando le due linee si incrociano significa che il prezzo è variato notevolmente e quindi si è perso il momento migliore per entrare nel trend, inoltre il trend potrebbe capovolgersi dopo un tempo indefinibile e quindi si potrebbe verificare un nuovo incrocio subito dopo. E' per questo che consiglio di utilizzare il macd su grafici con periodo piuttosto elevato.